Home arrow News arrow Boxe internazionale arrow Andrew Selby da spettacolo alla Wembley Arena, travolge Bornea in sette riprese

Andrew Selby da spettacolo alla Wembley Arena, travolge Bornea in sette riprese

Valutazione dell'utente: OFFOFFOFFOFFOFF / 0
Peggiore Il migliore 
Scritto da Rugantino Marcantoni
sabato, 19 novembre 2016

Il main event della serata organizzata dalla Cyclone Promotions alla Wembley Arena di Londra era sicuramente il match tra Groves e Gutknecht ma tra gli incontri di contorno spiccava quello tra Andrew Selby (7-0-0,5KO) e il filippino Jake Bornea (11-2-0,5KO), valevole per la cintura intercontinetale IBF dei pesi mosca.

Andrew Selby ha tutte le caratteristiche per essere un futuro campione e ieri sera lo ha dimostrato ancora una volta.

Dopo soli sei match il gallese (già campione britannico dei pesi mosca al suo quinto incontro) era chiamato a battersi per una cintura internazionale, fatto non tanto importante per il valore della cintura quanto per la possibilità di fare un grande passo in avanti nel ranking della sigla.

Il suo sfidante, battuto solo una volta in carriera, sulla carta era un degno avversario ma il gallese lo ha letteralmente travolto non permettendogli di andare oltre la settima ripresa.

Selby ha dato spettacolo per tutto il match deliziando il pubblico con la sua boxe effervescente, ricca di movimenti e di colpi velocissimi: nonostante i pochi incontri disputati, Selby sembra già un pugile maturo e fisicamente è in grado di tenere ritmi altissimi senza mostrare alcuna stanchezza.

Ciò che colpisce di Selby è la sua sicurezza. La sensazione è che già oggi il ragazzo di Barry non sia messo nelle condizioni di esprimere il suo reale potenziale e che abbia bisogno di avversari molto più forti rispetto a quelli incontrati sinora.

A parere di chi scrive Selby è già in grado di battersi per il titolo europeo dei pesi mosca oggi ai fianchi del pur forte francese Vincent Legrand. Certamente la sfida al francese sarebbe rischiosa ma il gallese sembra davvero un pugile destinato a raggiungere grandi traguardi.

L'unica condizione al raggiungimento di tali traguardi (oltre al solito pizzico di fortuna sempre indispensabile) è quella di riuscire a tenere sempre i piedi per terra, cosa non facile per un pugile che viene da una terra dove la boxe viene immediatamente dopo il rugby in termini di popolarità e tradizione.

(foto: boxrec.com)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

_

< Precedente Successivo >

Menu Principale

Home Ricerca Entrata WEB TV

Accesso Utente





Non hai ancora un Profilo? Crea Profilo

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML

 

venerdì, 24 febbraio 2017

News in evidenza

Valid XHTML 1.0 Transitional!CSS Valido!